Benvenuti a Yoga in Green

- lo studio yoga in Val di Fiemme -

Accendi la luce dello yoga dentro di te

Questa esperienza accenderà la tua curiosità e la voglia di conoscerti più in profondità

le persone contano

Il tempo passato in questo studio sarà solo tuo, rivaluterai l'importanza di prenderti cura di te stesso

Sentirsi bene

Il tempo di spegnere la quotidianità anche solo per un'ora, ti farà sentire più leggero: ogni volta corpo e mente ne usciranno rinvigoriti

a

Chiunque può respirare. Dunque chiunque può praticare yoga.
-T.K.V. Desikachar-

Cosa ti serve per fare yoga

Lo yoga non richiede doti o caratteristiche particolari, tutti possono farlo.
Lo yoga è per tutti e di tutti!

Lo Yoga in tutti i suoi aspetti, compresa la parte della pratica di Asana, riporta il corpo al suo stato naturale di benessere, in una condizione definita di salute, di completo equilibrio del corpo, della mente e dello spirito. Ciò che conduce le persone ad approcciarsi allo yoga può essere un motivo fisico, come un dolore muscolo-scheletrico, la volontà di dimagrire, di acquisire elasticità o di imparare a respirare, ma consciamente o inconsciamente la curiosità che ci spinge ad iniziare a praticare yoga è il desiderio di stare bene.

Lo yoga migliora la qualità della vita: aiuta a trovare il benessere fisico e mentale e tutti lo possono fare, basta avere un po’ di costanza.

Lo yoga aiuta a riconnettersi con il corpo, insegna ad ascoltarlo e a sentire ciò di cui ha bisogno. Durante la pratica si impara ad ascoltarsi, a rispettare i propri limiti, senza mai arrivare nel dolore.

Si diviene estremamente consapevoli di ogni singolo muscolo, di ogni movimento e il respiro diviene fondamentale. Muoviti con il respiro, senza respiro non c’è movimento.

Lo yoga è molto più che esercizio fisico. È un viaggio alla scoperta di se stessi e che va vissuto ogni giorno. Con il tempo e l’esperienza, si impara ad acquisire consapevolezza e ad affrontare i problemi di ogni giorno con la stessa forza, calma e flessibilità che il corpo acquisisce sul tappetino. Praticando consapevolmente, si scopre che gli effetti dello yoga vanno oltre la fisicità, i benefici agiranno in senso positivo anche sulla mente e sullo spirito.

Tutto questo ci dice che lo yoga è perfetto per ritrovare il benessere, che la consapevolezza è la chiave che distingue lo yoga dal fitness e che il corpo è uno strumento per realizzarla.

Ci sono effetti collaterali?! Si, non potrai più farne a meno!

BENEFICI DELL’ASANA:
– rafforza tutta la parte inferiore del corpo: i muscoli delle gambe, le caviglie e le ginocchia
– tonifica gli organi addominali
– apre le spalle e rafforza le anche
– apre il petto e aumenta la capacità respiratoria
– rafforza la schiena rendendo la colonna vertebrale più elastica
– migliora i sintomi della sciatalgia e aiuta a ridurre i dolori alla schiena
– migliora l’equilibrio fisico, psichico ed emozionale
– aumenta la stabilità favorendo un forte radicamento a terra
– sviluppa la concentrazione e la resistenza.
PRECAUZIONI E CONTROINDICAZIONI:
problemi cardiaci e di pressione alta mantieni la posizione pochi respiri o quanto senti giusto per te. Puoi scegliere di non sollevare le braccia ma unire le mani a preghiera (Anjali mudra) all’altezza del cuore.
problemi articolari alle spalle fai in modo di non forzare le articolazioni, non unire i palmi delle mani sopra la testa e cerca di rilassare le spalle il più possibile oppure tieni le mani in basso senza alzarle
problemi alle vertebre cervicali mantieni il collo neutro, evitando di portare lo sguardo alle mani.
Ricordati sempre di non eccedere i tuoi limiti fisici e di lavorare entro le tue possibilità.
Come per tutte le posizioni in piedi costruisci bene la posizione a partire dalla parte bassa del corpo per renderla stabile e radicata, solo dopo concentrati sulla parte superiore del corpo in modo da renderla attiva, ma rilassata.
Mantieni sempre la colonna ben allungata.
Mantieni lo sguardo fisso in un punto: questo ti aiuta a mantenere l’equilibrio e a sviluppare la tua concertazione, mentre senti crescere la forza del guerriero dentro di te.

La posizione del mese:

Virabhadrasana 1

“POSIZIONE DEL GUERRIERO 1”
La posizione del guerriero 1 è un’asana in piedi, chiamato così in onore di un eroe mitologico indù, Virabhadra, un valoroso guerriero nato da una ciocca di capelli del dio Shiva. Il guerriero è inteso come quel combattente spirituale che si trova in ognuno di noi, che combatte battaglie giorno dopo giorno e affronta le difficoltà che la vita ci mette davanti, limiti, paure, desideri e attaccamenti e lotta l’ignoranza dell’ego, che ci impedisce di vedere la nostra vera natura e arrivare alla coscienza suprema.
E’ una posizione polare, quindi deve essere eseguita su entrambi i lati (qui te la spieghiamo in una sequenza di hatha yoga e non inserita nel saluto al sole B:
– partendo da Tadasana all’inizio del tappetino, fai un passo in dietro con la gamba destra (dx).
– appoggia la pianta del piede dietro (dx) a terra con le dita rivolte all’esterno di circa 45° e i talloni allineati al tappetino (puoi mantenere il tallone sollevato per aiutarti a mantenere entrambe le anche rivolte alla parete davanti a te, parallele tra loro-come nella foto qui accanto, oppure mantenere i talloni a terra ma paralleli tra loro e non allineati questo ti aiuterà ad avere le anche parallele al bordo anteriore del tappetino)
– piega il ginocchio sinistro (sx) in modo che sia perpendicolare sopra la caviglia e la coscia parallela al pavimento (il ginocchio sx dovrebbe puntare verso il secondo dito del piede sx, la gamba dietro (dx) è dritta).
– radicati con entrambe le gambe
– porta le braccia sopra la testa unendo i palmi tra loro o mantenendoli paralleli in modo che si guardino
– rilassa le spalle
– attiva l’addome portando l’ombelico leggermente in dentro, per proteggere la parte bassa della schiena
– rivolgi il petto in avanti verso l’alto e inspirando porta le braccia in alto ed entra in un dolce piegamento in dietro
– guarda verso l’alto, mantenendo il collo in linea con la curva della colonna senza chiudere le cervicali.
Riportati poi in tadasana e ripeti sull’altro lato.
E’ un’asana abbastanza impegnativa perché è un affondo intenso in cui il dorso si estende verso l’alto ed il torace si apre.
La pratica costante di questa posizione dona forza fisica, mentale, emotiva e spirituale, e aiuta ad affrontare la vita con maggiore calma ed equilibrio.

“Gli attrezzi più importanti di cui hai bisogno per fare yoga sono il tuo corpo e la tua mente.”
-Rodney Yee-

a

Scegli la classe che fa per te

Puoi trovare classi più semplici e adatte a chi inizia ad approcciarsi allo Yoga per la prima volta o vuole una pratica più lenta e profonda, ma anche classi più dinamiche e di difficoltà più elevata, per il ritmo sostenuto della lezione o per un livello leggermente più intenso delle posture. Ascoltati, accendi la tua curiosità e scegli!

F59B80FE-EEED-4BF2-BD59-2BA376719628-1007-00000058F614A170

Hatha yoga

Lo stile Hatha è alla base di tutti gli stili yoga, è una pratica statica dove puoi imparare a conoscere le asana e sentire il tuo corpo come cambia in ognuna di esse.

EC2FEC23-EEED-468C-973A-40F012256B3C-1007-00000059016EE4A3

Vinyasa yoga

Lo stile Vinyasa è una pratica dinamica, il susseguirsi delle asana avviene tramite transizioni che diventano parte della tua pratica, il tuo corpo inizierà a muoversi seguendo il ritmo del respiro in modo fluido e continuo.

Sono disponibili classi di diversi livelli, dal base per i primi approcci all’intermedio per chi già ha una pratica consistente.

Orari di apertura

Vieni a provare una lezione (ti consigliamo di contattarci anticipatamente perché alcune lezioni possono subire modifiche)

Monday - Friday: 18.00-21.00
Saturday: Chiuso
Sunday: Chiuso
a

NON PERDERTI I PROSSIMI EVENTI

Yoga in Baita
€25 - €40
Giugno 17 @ 19:30 - 22:00
Alpe Lusia
Luglio 10 @ 10:30 - Luglio 11 @ 16:00
Località Monzoni